Dire “addio” a una storia

Questo sarà un articolo scritto di getto, per cui non ci saranno paragrafi, elenchi puntati o sottostrutture complesse.
Ho deciso così sia per la tematica che andrò a trattare, sia perché, dopo più di un anno in cui non aggiorno il blog, ho bisogno di riprenderci la mano.

Questo post nasce dal fatto che la stesura di LEDE, la mia saga fantasy, è finalmente ultimata e ha richiesto un totale di cinque anni e nove mesi.

Continue reading →

Marocco (seconda parte)

P1040276Negli ultimi giorni sono stata impegnata con la stesura di alcuni capitoli impegnativi di LEDE e con la scrittura di un racconto che, se riterrò essere almeno al livello della decenza, presenterò a un concorso.
Per queste ragioni, la seconda parte del reportage del mio viaggio in Marocco si è fatta un po’ attendere ma, alla fine, eccola qui. Continue reading →

Marocco (prima parte)

P1040066Scrivo questo articolo di ritorno dal Marocco, dopo una settimana trascorsa tra villaggi desertici, dune di sabbia e montagne brulle, insieme a un gruppo di viaggio composto da 12 persone e da Khalid, la nostra guida.

Ho prenotato presso Caesar Tour, una piccola agenzia di viaggi con una sede a Milano, in zona Porta Romana, che mi ha assegnata a Kuda Tour, il mio tour operator, di cui sono pienamente soddisfatta.

Nonostante tutti gli infausti pronostici che ho sentito da maggio (mese della prenotazione) fino al 25 agosto (giorno della partenza), non sono morta di caldo, non ho avuto un collasso sotto al sole, non mi sono ustionata, non sono stata rapita dal terrorismo islamico, non sono stata venduta per 10.000 cammelli, non sono stata divorata da un serpente, né punta da uno scorpione e non mi sono schiantata di faccia sulla testa di un dromedario.

Un successone, insomma, che mi ha consentito di tornare viva e in grado di scrivere questo reportage. Continue reading →

Dialoghi e punti di vista

chatIn questo periodo, sto facendo un editing intensivo dei primi capitoli di LEDE.
Forse parlare di primi capitoli è un po’ improprio, visto che si tratta di 50 capitoli su 139 attuali, ma sorvoliamo su questi dettagli.

In questo caso, l’editing non ha riguardato la struttura interna ai capitoli, eventuali incongruenze o un eccesso di raccontato come nelle revisioni precedenti.
È stato invece un editing mirato al miglioramento Continue reading →

I personaggi guida

together-2643652_1920Come ormai sa bene chi segue il blog fin dai primi tempi, tra i miei generi di lettura preferiti si annoverano il fantasy e i romanzi di formazione.
Quando scrivo non presto mai attenzione ai messaggi più o meno velati che inserisco nel testo e, se qualcuno mi chiedesse di identificare un messaggio in LEDE, potrei addirittura dire che non c’è.
O meglio, lo avrei fatto se il mio ragazzo, munito di santa pazienza, non avesse snocciolato un messaggio per ogni personaggio (e sono tanti, ve lo garantisco!)
Ognuno di loro comunica qualcosa di me o di quella che è la mia visione del mondo, ognuno di loro cresce attraverso un percorso temporale e psicologico che porta infine al fantomatico messaggio.
Sebbene LEDE sia un fantasy, contiene in sé Continue reading →

Un riassunto dell’ultimo anno

8760264040_d70aa81cf5_oÈ passato quasi un anno dall’ultima volta che ho aggiornato il blog e, nel frattempo, sono successe un po’ di cose.

Ho cambiato casa, sono andata a vivere con il mio ragazzo e, per tre mesi dopo il trasferimento, non ho scritto nulla. Mi sono dovuta ricreare un angolo adatto alla scrittura, che ormai si trova in pianta stabile sul divano.
Non riesco a scrivere a letto, alla scrivania e nemmeno al tavolo della cucina. Il divano è il posto giusto.

La stesura di LEDE è ancora in corso e ormai so per certo che mancherò la scadenza che mi ero prefissata di circa Continue reading →

Toscana (seconda parte)

montepulcianoQuesta seconda parte è stata più complessa della prima da scrivere perché, oltre ai luoghi, volevo rendere giustizia alle persone che abbiamo conosciuto in questo viaggio.
Spero di esserci riuscita almeno un pochino.

Continue reading →

Toscana (prima parte)

copertinap1Per quest’estate volevo una vacanza tranquilla che non richiedesse troppe ore di guida e che mi consentisse di rilassarmi.
Alla fine, son tornata contenta e rilassata, mentre non credo di poter dire di aver mantenuto appieno il proposito dei “pochi chilometri”.
Intendiamoci, ho fatto viaggi in auto molto più lunghi, ma non ero io l’autista e, per quanto mi piaccia guidare e abbia un navigatore a disposizione, viaggiare su strade che non conosco mi crea sempre un po’ d’ansia. Continue reading →

Il luogo ideale

luogoBuona domenica a tutti e ben ritrovati!
Con oggi si conclude la pausa estiva di Cogito Ergo Leggo.
In questi giorni, mentre ero in vacanza, ho leggiucchiato un po’ di saggi e romanzi arretrati, oltre a una raccolta fotografica di Salgado, in omaggio ai coltivatori di caffè, di cui vi parlerò in un altro post.
Inoltre, ho cercato di scrivere un capitolo di LEDE su cui sono arenata da un paio di settimane. Qualche riga sono riuscita a buttarla giù ma, una volta tornata a casa, ho cestinato tutto e sono ripartita da capo.
Mi sono così messa a riflettere sui luoghi in cui scrivo e leggo di solito, accorgendomi che ci sono luoghi adatti per queste azioni e altri che, invece, non lo sono. Continue reading →